Gim - Generationen im Museum

Esempi di progetti 

Qui trovate modalità ed esempi su «TaM – Tandem al Museo» e informazioni su progetti simili.

GiM

«TaM – Tandem al Museo»

In due al Museum :

GiM

Guida TaM e i 100 modi di accompagnamento al museo.

  • Avvicinarsi a qualcuno di totalmente sconosciuto come fa Sabine von Bern.
  • Conoscere qualcuno di nuovo, come fa Monika.
  • Avvicinatevi a qualcuno e scoprite come Ernst ha intenzione di farlo.
  • Chiedete a qualcuno del quartiere come farà Cornelia
  • Qualcuno che ha patito il lockdown viene portato al museo come Selian
  • Postate su Facebook - come Nora che scrive: "chi viene al museo con me?"
  • Stare davanti al museo e decidere chi vorreste accompagnare al museo, come Francesca
GiM

Museo di Leventina: «Creailtuomuseo»

 

Quando sei tu a fare la mostra

 

Il museo è anche lo specchio della società. Le modalità espositive si adattano alle esigenze del pubblico, i temi e gli oggetti esposti possono assumere significati molteplici se riferiti a contesti e situazioni diverse. È importante che il museo si apra al pubblico e si renda partecipativo. Le persone visitano i magazzini e scelgono gli oggetti per la mostra. I partecipanti producono contenuti, creano spazi di dialogo, definiscono una mostra sulla società attraverso gli oggetti. Il museo diventa luogo di condivisione dei contenuti

 

Museo di Leventina

Diana Tenconi, curatrice

GiM

TaM in gruppo

Generazioni diverse si ritrovatenno al museo:

GiM

Museo di Val Verzasca e Fondazione Verzasca: «Senti questa! Storie originali al bar»

 

Un patrimonio inedito di storie personali

 

Come portare al museo i locali che lo percepiscono come luogo per turisti? Come creare attività quando il museo non ha spazi? Come far capire che al museo è possibile creare assieme? Il museo si reca nei luoghi di socializzazione (Stammtisch dei ristoranti e fb), incontra persone, scopre storie e oggetti privati. La relazione tra persone, storie e oggetti personali carichi di valore affettivo creano un patrimonio inedito di storia locale. I risultati degli incontri si trasformano in una mostra temporanea in cui le singole storie diventano patrimonio di tutti.

 

Museo di Val Verzasca

Veronica Carmine, curatrice e mediatrice culturale

Fondazione Verzasca 

GiM

Progetti

Progetti riferimento diretto con TaM: 

 

GiM

Museo d’Arte Villa Ciani Lugano, FAI SWISS: «Apprendisti Ciceroni»

 

Gli studenti insieme ai mediatori e ai loro insegnanti, entrano in contatto con i beni artistici e naturalistici presenti sul territorio, li selezionano secondo le loro preferenze e attitudini, li studiano e infine condividono la loro ricerca assumendo il ruolo di ciceroni guidando i loro compagni di classe o di istituto, di altre scuole, genitori e adulti interessati.  Coinvolgimento dei ragazzi nella valorizzazione del patrimonio, base per una cittadinanza attiva e riconoscimento delle proprie capacità. Un’idea del FAI-Fondo ambiente italiano.

 

FAI SWISS 

Daphne Piras, Anna Sciancalepore